orientiamoci insieme (down sindrome)

Solo un altro blog Tiscali blog

P.E.I compilato caso grave (esempio)

 

 

 

 

 

 

 

 

(Patologia: Down)

(Valutazione delle Aree)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Classe III B

 

 

Alunno X.X.

 

Anno Scolastico ….

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scuola Media XX

 

 

 

 

 

CONSIDERAZIONI

 

 

 

L’alunna X.X. frequenta la classe 3 , è seguita dall’insegnante di sostegno per 6 ore e dall’educatrice comunale per 20 ore.

 

X.. ha un comportamento corretto è generalmente disposta a seguire le regole indicate, ha rapporti di accettazione e rispetto con gli insegnanti e con i compagni.

X. non sempre cerca un rapporto interpersonale con i compagni che hanno un rapporto sereno con l’alunna ma superficiale.

Quando non coinvolta in prima persona reagisce isolandosi, non essendo in grado di occupare autonomamente i tempi vuoti con attività adeguate all’ambiente scolastico.

Nell’organizzazione e nell’interpretazione delle attività assegnate non è autonoma, se non comprende il compito non sempre è in grado di segnalarlo, nell’organizzazione e interpretazione del proprio lavoro necessita di una guida costante.

L’attenzione è molto limitata nel tempo, risponde agli stimoli se sollecitata con input specifici e calibrati al contesto in cui si opera.

Risponde in modo incompleto a domande che riguardano il suo vissuto.

Non sempre utilizza il linguaggio per dare informazioni in modo spontaneo, i contenuti sono poco articolati, il lessico è semplice.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

analisi di partenza

 

 

ASSE

RISCONTRI

Autonomia Personale

Autonomia Sociale

 

Autoregolazione

- Autonomia Personale: mediamente adeguata al contesto scolastico, alcune difficoltà sulle prassie della vestizione.

- Autonomia Sociale: non associa i numeri all’ora, non sa leggere l’orologio analogico.

- Autoregolazione: non è in grado di occupare i tempi vuoti autonomamente con attività adeguate al contesto scolastico, non sempre porta a termine l’attività assegnata.

Affettivo relazionale

 

 

Ha rapporti di accettazione e disponibilità verso i docenti, non sempre risponde ai richiami e/o suggerimenti correggendo il suo comportamento. Ha generalmente rapporti sereni con i compagni. Non sempre si relaziona con persone conosciute. Di fronte ad un nuovo compito reagisce in modo ansioso, difficilmente tollera i propri sbagli, locus of control esterno.

In ambito extrascolastico non mostra interessi ricreativi e di svago.

Neuropsicologico:

-capacità mnesiche

-capacità attentive

-org. spazio-temporale

- Memoria: alcune difficoltà.

- Attenzione: breve, soprattutto nelle produzioni scritte; risponde agli stimoli quando stimolata con input calibrati in base al contesto ed ai suoi interessi.

- Organizzazione spazio-temporale: diverse difficoltà, si orienta in maniera poco adeguata nello spazio foglio, non si orienta sulle cartine, poco adeguato il riconoscimento tempo vissuto.

Cognitivo:

-schema corporeo

-abilità discriminative

Difficoltà: nel fare esperienze con modalità iconiche, usando il proprio corpo e gli oggetti.

Abilità: sa classificare, ordinare ed associare in modo adeguato;

seriare, identificare ed operare in modo poco adeguato.

Privilegia una visione generale d’insieme, si sofferma poco sui dettagli, ma sa discriminare per categorie.

Stile cognitivo prevalentemente visuale.

Comunicazionale

Linguistico

Non comunica informazioni in modo spontaneo.

-Comprensione esecuzione e produzione

Comprende messaggi per immagini, ma non sempre i messaggi simbolici; comprende i messaggi scritti semplici e brevi.

Preferisce l’uso di figure, schemi, colori e altre forme di elaborazione visiva.

Non sempre elabora adeguatamente l’informazione prima della risposta, che risulta così, di tipo prevalentemente impulsivo.

Non sempre parla del suo vissuto in modo spontaneo, risponde in modo incompleto a domande che riguardano il suo vissuto.

Motorio:

-motricità globale

-motricità fine

-prassie

Motricità globale: mantiene le posture basilari; equilibrio e spostamento nella norma; coordinazione minima nei movimenti base.

Motricità fine: poco adeguata.

Prassie: difficoltà nelle prassie semplici e complesse, nello specifico: prassie dei sistemi simbolici ( costruttivo-manipolative, iconico-visuali ) e prassie di vita quotidiana ( prassie di autonomia nella cura della persona e nella comunicazione spontanea ).

Apprendimentale:

-lettura

-scrittura

-Lettura: legge un breve testo in maniera continuata, non rispetta la punteggiatura, fa qualche errore di decodifica su parole sia semplici che complesse.

-Scrittura: utilizza solo lo stampatello,nel dettato e nella scrittura spontanea fa diversi errori di interpretazione e decodifica , nella scrittura copiata è quasi autonoma.

 

 

 

 

 

 

 

 

LA PROGRAMMAZIONE1

 

 

 

Il consiglio di classe approva una programmazione didattica individualizzata

che prevede:

 

 

 

A) Il raggiungimento di obiettivi differenziati in tutte le materie.

 

 

B) Il raggiungimento almeno degli obiettivi minimi programmati per la classe in tutte le materie.

 

 

C) Il raggiungimento degli obiettivi minimi della classe in tutte le materie e/o solo nelle seguenti materie:

 

………………………………………………………………………………………………..

 

 

 

 

 

 

  1. una programmazione semplificata nei contenuti e nei tempi per le seguenti discipline:

 

…………………………………………………………………………………………..

 

 

  •  
    1. una programmazione di integrazione di abilità sociali per le seguenti discipline

e/o campi di esperienza: ………………………………………………………..

 

  • Tramite la promozione delle seguenti aree:

 

  • Autonomie Personali

  • Autonomie Sociali

  • Autostima: Autoefficacia, Autoregolazione, Autocontrollo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

OBIETTIVI EDUCATIVI

 

 

 

 

 

• Favorire lo spirito di collaborazione.

 

• Promuovere l’acquisizione di un primo metodo di studio.

 

• Migliorare l’abilità della comunicazione.

 

• Promuovere azioni che migliorino l’autostima.

 

• Migliorare la fiducia nelle proprie capacità.

 

• Promuovere lo sviluppo dell’autoregolazione.

 

• Promuovere il senso critico su rappresentazioni di vita vissuta.

 

• Promuovere e potenziare l’attenzione selettiva.

 

• Migliorare le capacità e i tempi di concentrazione, attenzione e memoria.

 

• Promuovere l’orientamento nello spazio rappresentato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 OBIETTIVI DIDATTICI

 

 

 

Le attività didattico-educative sono mirate ad un’adeguata programmazione in base alle capacità dell’alunna, i contenuti saranno individuati tenendo in considerazione il processo di apprendimento effettivo dell’alunna e strutturati nel rispetto dei suoi ritmi e delle reali potenzialità di apprendimento.

 

 

Comprensione scritta

Comprende un messaggio orale nella sua globalità e risponde sul contenuto in base a domande strutturate, scegliendo tra diverse possibilità; individua i personaggi di un testo e li associa alle relative azioni.

 

Comprensione orale

Comprende un semplice testo scomposto in più parti; rievoca le informazioni principali esplicite; ordina in sequenza temporale gli eventi; riconosce le relazioni causa – effetto tramite immagini.

 

Produzione scritta

Produce un testo scritto partendo dall’esperienza vissuta e/o da concetti noti e/o in base ad uno schema precostituito, completa un testo incompleto, associa un disegno ad un messaggio.

 

Produzione orale

Sa rispondere, a domande strutturate, con frasi semplici, relative ad un contesto noto, seguendo una traccia data dall’insegnante.

 

Mediatori didattici

Mediatori didattici attivi principalmente, a seguire, iconici, analogici e simbolici solo nei casi necessari.

 

Metodologie

Interazioni prosociali: apprendimento cooperativo (interdipendenza degli obiettivi) e tutoring.

Abilità sociali interpersonali: modeling, role playing, feedback, generalizzazione di abilità (trasferimento delle abilità apprese in contesti diversi di vita).

Autoregolazione cognitiva:autoistruzione verbale.

Training di promozione e potenziamento delle seguenti aree: attenzione setting individuale, attenzione selettiva, memoria ed autocontrollo, autoregolazione cognitiva (autoistruzione verbale).

 

Verifiche

L’alunna segue un programma differenziato in tutte le materie.

Le verifiche saranno strutturate ed impostate per difficoltà graduali e saranno prodotte in base al reale livello di apprendimento raggiunto, si utilizzeranno anche le prassi didattiche previste per i DSA (vedi allegato).

 

 

 

 PROSPETTO ORARIO SETTIMANALE

 

 

 

 

 

Orario

 

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Interventi sull’orario

 

IS Insegnante Sostegno

EP Educatrice Professionale

DC Docente Curricolare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CONCLUSIONI

 

 

Numero ore di sostegno a settimana 6
Si richiederanno ulteriori ore di sostegno Si

Consiglio di Classe delibera che l’alunno seguirà

 

  •  
    •  
      • Programma Totalmente Differenziato

      • Programma della classe Semplificato

      • Programma Parzialmente Differenziato solo nelle seguenti materie:

Matematica, Grammatica, Inglese

 

 

Segnalazione eventuali progetti

 

Progetto Autonomie Sociali ” Orientarsi in città”

 

 

Segnalazione normativa applicata

 

 

 

Altro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Valutazione Materie differenziate

 

Rilievo Voto Modalità di raggiungimento dell’obiettivo
Obiettivo non raggiunto 4 Totalmente Guidato
Obiettivo raggiunto in parte 5 Guidato
Obiettivo sostanzialmente raggiunto 6 Parzialmente guidato
Obiettivo raggiunto in modo soddisfacente 7 In autonomia
Obiettivo pienamente raggiunto 8/9 In autonomia e con sicurezza con ruolo attivo
Obiettivo pienamente raggiunto 10 In autonomia, con sicurezza e con ruolo propositivo

 

 

Verifiche del presente Piano Educativo Individualizzato

Il presente Piano Educativo sarà sottoposto a verifica e, conseguentemente, ad eventuali cambiamenti degli obiettivi programmati, in un qualunque momento se ne ravvisi la necessità.

La verifica dei risultati raggiunti e della congruenza delle scelte effettuate avviene in via ordinaria in coincidenza con le verifiche periodiche della classe.

 

 

In allegato :…………

 

Data,

 

Docente di Sostegno

 

 

 

 

 

Firma dei componenti presenti

 

 

 ……………………………………………….. …………………………………………………..

 

……………………………………………….. …………………………………………………..

 

……………………………………………….. …………………………………………………..

 

……………………………………………….. …………………………………………………..

 

……………………………………………….. …………………………………………………..

 

 

 

 

Data

 

……………………………………

1 Le programmazioni personalizzate di materia sono in allegato al PEI.





No comments yet »

Your comment

Codice di sicurezza:

HTML-Tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>